Il Buon Senso delle Risposte

Posted

Qui al Paese del Vento ci diamo molto da fare ogni giorno: i calendari colturali da pianificare, i progetti da sviluppare, i corsi di formazione (perché non si deve mai smettere di studiare!), i prodotti della terra da raccogliere, le prenotazioni dei clienti e l’organizzazione del giro consegne  da Olbia a Cagliari, la ricerca e la salvaguardia delle biodiversità, taaanto altro e… le vostre mail alle quali rispondere e le nostre da scrivervi.

Grazie a questo scambio di lettere elettroniche riusciamo ad offrirvi un servizio 24h su 24: avete bisogno di un consiglio? di una ricetta? di chiederci qualunque cosa? noi ci siamo sempre, rispondiamo a tutti con attenzione e spesso ci facciamo anche 4 risate insieme, giusto? In questo modo, con un po’ di Buon Senso, riusciamo a coniugare tradizione e innovazione e ogni tanto ritagliarci anche del Tempo per Noi.

Ci sono tante cose che non riusciamo a spiegarci, ma ce n’è una in particolare che proprio non capiamo: quando le persone non rispondono a mail e messaggi. Se mandi un SMS a qualcuno e non ti risponde, se gli scrivi una mail e non ti risponde, che pensi? beh, che non gliene frega niente è la risposta più facile! E se la mail la mandi tu a me per chiedere info ed io ti rispondo, perché poi tu non rispondi più? Glù -glù -glù!

Sarebbe bello saper dire anche No Grazie, non mi interessa. Saperlo dire con educazione per evitare di lasciare l’interlocutore in sospeso, come fosse un salame in cantina. Oppure qualche volta ci starebbe bene un  Grazie per la risposta, semplice e gentile: la comunicazione non viene interrotta da un silenzio che proprio boh e si rispetta la convenzione del Buon Senso a proposito delle Risposte. E si evita di sembrare più scemini di quello che poi si è in realtà.

Ché scemini va pure bene, maleducati anche no.