Ieri, dalle 15 alle 18.30, abbiamo sfigliolato le piante di pomodoro, ossia le abbiamo liberate dalle piante-figlio che nascono nelle ascelle fra il fusto e l’attaccatura delle foglie. Ora siamo pronti a legare pianta per pianta con un filo appeso alla struttura del tunnel che le sosterrà durante la crescita.
Ogni pianta, una ad una.
E noi siamo in due: Vincenzo e Manuela.
E ci siete voi, che siete tanti (per fortuna!) e ricevete, come le piantine di pomodoro, le nostre attenzioni dedicate e speciali per ciascuno.

La sfigliolatura va ripetuta almeno una volta alla settimana in fase di accrescimento.

Per ogni pianta, ogni settimana, a parte il filo da legare attorno al fusto, dobbiamo ripetere quello che abbiamo fatto oggi.

E ogni settimana ci sono le cure che dobbiamo dedicare a voi, con passione e con la massima disponibilità, noi due ci siamo per ognuno di voi.

Ieri mattina, per l’ennesima volta, abbiamo speso il nostro tempo per inseguire una pratica INPS che non è andata a buon fine.

Per l’ennesima volta l’addetta a questo tipo di pratiche ha rigettato la nostra istanza. Eppure quello che facciamo ogni giorno, ogni settimana, tutto l’anno concorre al pagamento dello stipendio dell’addetta che rigetta la nostra istanza ormai da mesi ed in più contribuisce alla salvaguardia e alla produzione di buon cibo locale, di cui si ciba anche l’addetta suddetta.

La sfigliolatura l’avremmo dovuta fare ieri mattina.

Oggi ci dedichiamo a preparare le cassette per le consegne a domicilio, ogni cassetta con un mondo di attenzioni dentro, oltre ai pomodori e alle zucchine. Ogni cassetta dedicata espressamente alla famiglia che l’ha ordinata.

Intanto riflettiamo sulle pratiche burocratiche e su come il mondo stia girando al contrario.

Voi come lavorate? Ci mettete tutta la passione e la buona volontà che avete?

Noi cerchiamo di fare in modo di non essere mai gli autori di un lavoro raffazzonato che potrebbe contribuire alla stortura del mondo o arrecare disagio a qualcun altro. E lo facciamo giorno dopo giorno nella speranza che anche gli altri usino la stessa accortezza.